Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Troppo Ulster, Benetton sconfitto

Pro12

Punto di bonus per l’Ulster che si riporta nei piani alti del RaboDirect PRO12 e sconfitta per i Leoni di Treviso, che inizieranno ora a pensare all’ultima sfida del trittico irlandese contro Connacht venerdi prossimo.
Parte male il Benetton che perde subito la prima palla con un turnover e poi subisce una serie di attacchi nei propri ventidue da parte dei padroni di casa.
In uno di questi, dopo pochi giri di lancette, Allen trova il varco giusto per superare Luke McLean e segnare all’angolino.
Christian Loamanu e soprattutto Edoardo Gori riescono a placcarlo un attimo prima di schiacciare e l’arbitro si affida al giudizio del Tmo che ravvisa il piede sinistro dell’ala sulla linea. Non è meta e i Leoni si salvano.
Un solo minuto ed il Tmo è di nuovo chiamato in causa. Il maul dell’Ulster è devastante e macina metri, portando Antonio Pavanello e compagni a ridosso della linea.
Anche in questo caso la meta, però, non viene concessa e dalla mischia successiva il XV della Marca si salva ottenendo un calcio di punizione.
I primi punti della serata sono comunque per Ulster che nei dieci minuti iniziali non fa vedere palla agli italiani e ottiene un calcio realizzato da Jackson.
Treviso riesce lo stesso a tenere bene, così come fatto sette giorni fa contro Munster, con una difesa solida e buoni spunti.
Al 18′ Mat Berquist pareggia la situazione con un calcio dalla distanza concesso per un fallo della mischia biancorossa.
Le cose per il Benetton peggiorano dopo il primo quarto di gara, quando Payne inventa angolo e offload per Luke Marshall, che può facilmente segnare al centro dei pali.
Tanta sfortuna per gli uomini di Smith e grande cinismo da parte di quelli di Anscombe alla mezzora.
Ludovico Nitoglia placca scivolando l’estremo Gilroy e si fa male nel contatto. Ulster gioca e crea una prima superiorità all’esterno proprio con Gilroy ben sostenuto da Jackson.
La palla esce veloce e arriva dall’altra parte dove gli Ulstermen possono sfruttare la superiorità numerica e Ludovico Nitoglia non può intervenire, in quanto rientrante dal fuorigioco.
Allen stavolta deve solo raccogliere e schiacciare all’angolo per il 15-3 parziale, con cui si conclude anche la prima frazione di gioco.
La ripresa si apre con i Leoni in attacco e con i primi tre punti che arrivano dal piede di Alberto Di Bernardo.
Treviso continua ad insistere ed arrivano due buoni break per opera di Michele Campagnaro ed Edoardo Gori, ma il risultato resta sul 15-6.
Al 12′ è, tuttavia, ancora l’Ulster a marcare. Jackson sfrutta un vantaggio con un ottimo cross kick che trova impreparato Ludovico Nitoglia che tocca solamente, mentre Bowe si tuffa sulla palla e segna la terza meta dei suoi.
Tre minuti ed il Benetton reagisce con un bel maul avanzante che però arriva corto con Simone Favaro e Robert Barbieri perde poi palla in avanti nel tentativo di schiacciare.
A tre quarti di gara l’Ulster prova a trovare la meta del bonus, ancora con un calcio trasversale di Jackson, questa volta per Allen che nel tentativo di recuperare la palla viene placcato da Michele Campagnaro ed Edoardo Gori.
L’arbitro ritiene si tratti di un contrasto per la palla e concede mischia ai biancoverdi per l’in avanti di Allen e sfuma quindi la quarta meta realizzata subito dopo da Gilroy.
Punto di bonus che comunque per Ulster arriva quasi subito.
Marshall si conferma tra i centri migliori della competizione, crea il varco rompendo il placcaggio di Michele Campagnaro e serve Tuohy, il quale fissa a sua volta Ludovico Nitoglia e passa a Best.
Per il capitano dell’Ulster non potrebbe esserci miglior ritorno in campo con la meta che vale praticamente vittoria e cinque punti.
Nel finale, il Benetton reagisce. Fabio Semenzato finta di penetrare ed inventa un passaggio all’interno per Robert Barbieri che sfonda e tocca sulla linea.
Alberto Di Bernardo si regala altri due punti con una trasformazione quasi impossibile per il 25-13.
La partita finisce nel peggiore dei modi per i biancoverdi. Una palla rubata dopo un doppio “in avanti” di Ignacio Fernandez-Rouyet e Michele Campagnaro e con Alberto Di Bernardo a terra infortunato, si trasforma in oro per i nord-irlandesi.
Bowe sfrutta la superiorità al largo e serve Allen che deve solo segnare all’angolino. Jackson trasforma per il 32-13 definitivo.

 

Il tabellino

MARCATORI: pt 10′ Jackson p.; 18′ Berquist p.; 21′ L. Marshall meta tr. Jackson; 29′ Allen meta; st 3′ Di Bernardo p.; 12′ Bowe meta; 23′ Best meta; 31′ Barbieri meta tr. Di Bernardo; 40′ Allen meta tr. Jackson.
ULSTER: Gilroy (st 32′ McKinney); Bowe, Payne (st 21′ Cave), L. Marshall, Allen; Jackson, P. Marshall (st 26′ Heaney); Wilson (st 21′ Williams), Henry, Diack; Tuohy, Henderson (st 7′ Stevenson); Lutton (st 37′ Ross), Best (st 32′ Herring), Court (st 29′ Black). All. Anscombe.
BENETTON TREVISO: McLean (st 7′ Semenzato); Nitoglia, Campagnaro, Sgarbi, Loamanu; Berquist (pt 30′ Di Bernardo), Gori; Vosawai (pt 30′ Barbieri), Zanni (st 21′ Bernabò), Favaro; Fuser (st 1′ Budd), Pavanello; De Marchi (st 21′ Di Santo), Ceccato, Rizzo (pt 38′ Fernandez-Rouyet). A disp.: Maistri. All. Smith.
ARBITRO: Davies della Federazione Gallese.
NOTE: pt 15-3; cartellino giallo a: Stevenson (st 25′); spettatori: ; RaboDirect Man of the Match: Luke Marshall (Ulster); calciatori: Ulster 3/6 (Jackson 3/6), Benetton Treviso 3/3 (Berquist 1/1, Di Bernardo 2/2); punti in classifica: Ulster 5, Benetton Treviso 0.