Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Agli Etruschi il derby della costa

Fulgida_Etruschi_contro_Valdinievole

Soffia un vento nuovo per la Fulgida Etruschi. Il violento libeccio che domenica scorsa ha sferzato il terreno di gioco ‘Tamberi’ (e più in generale la costa toscana) ha spinto i verdeamaranto verso una vittoria importantissima. Un successo tutto d’oro, che per mille motivi va ben oltre i quattro punti conquistati. I ragazzi allenati da Daniele Campani hanno risposto coi fatti ai veleni ed alle polemiche relative alla gara disputata nel turno precedente a Pistoia e in casa, nel derby tutto livornese con il temibile Lions Salviano si sono imposti 18-13. Un match vero. Un incontro maschio, ma corretto. Per i verdeamaranto è la terza affermazione colta su altrettante partite giocate sul campo amico. Dopo le ‘passeggiate’ nelle sfide interne con le non irresistibili Garfagnana e Valdinievole (ultime in graduatoria e ancora a caccia dei primi punti stagionali), stavolta la Fulgida, al cospetto di una diretta concorrente della zona nobile della classifica,
ha dovuto dar fondo a tutte le proprie risorse. Sfida viaggiata sui binari dell’equilibrio, con i ‘padroni di casa’ capaci di piazzare il colpo vincente nella seconda parte della ripresa. Ecco la classifica della serie C2 toscana, girone ovest, dopo 5 giornate: Cus Pisa* 19 p.; Lions Salviano Livorno e Union Tirreno 15; Fulgida Etruschi Livorno* 10; Bellaria Pontedera** 8; Pistoia*** 7; Massa*** 2; Rufus San Vincenzo**** -4; Garfagnana** e Valdinievole*** -8. *Cus Pisa e Fulgida Livorno scontano 4 punti di penalizzazione; **Bellaria e Garfagnana scontano 8 punti di penalizzazione e figurano con 1 partita in meno; ***Pistoia, Massa e Valdinievole scontano 8 punti di penalizzazione; ****Rufus sconta 12 punti di penalizzazione. La Fulgida sblocca il punteggio al 18′ con una meta dell’ala Sanacore. L’estremo Recchi trasforma: 7-0. Gli ospiti accorciano le distanze con un penalty dell’apertura Civita (7-3). Prima della fine della prima frazione ancora Recchi
va a bersaglio con un piazzato: 10-3 per Mazzoni e compagni all’intervallo. I Lions Salviano pareggiano, in avvio di ripresa, con una meta del pilone Salvo trasformata da Civita: 10-10. Nuovo allungo verdeamaranto (13-10, penalty di Recchi) e nuova risposta degli amaranto (13-13, calcio piazzato di Civita). L’allungo definitivo della Fulgida giunge grazie al mediano Christian Incrocci, che sigla la seconda meta della propria squadra. Stavolta Recchi non trasforma, ma ai padroni di casa va benone anche così… Finisce 18-13 e per i verdeamaranto è una vittoria dal sapore speciale. Domenica prossima sfida esterna con il Rufus San Vincenzo, proveniente dal roboante successo (59-5) sul Garfagnana. Lo schieramento della Fulgida vittorioso nel derby con i Lions Salviano: Recchi; Sanacore, Campisi, Negrini, Giolli; Incrocci C., Consani; Campani Di., Mazzoni, Buscarino (24′ st Parvi); Bartoli (5′ st Chiarugi), Ruffino (1′ st Pini); Trinca, Rocchi,
Perciavalle. In panchina: Bonsignori, Cintio e Calvaruso.

 

Fabio Giorgi

  • ars amantis

    A parte la bassezza qualitativa dell’articolo….”Veleni e polemiche”?!?!? Da anni questi vanno in giro sui campi della Toscana a infamare arbitri e giocatori avversari, ora son passati anche alle mani, ci voleva la radiazione, altro che la squalifica, anche per i tesserati presenti fra il pubblico!
    “Soffia un vento nuovo”..Sì, e puzza di m***a