Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Cavalieri sabato arrivano le Fiamme Oro

locandina

Sabato 5 ottobre, ore 16.00, Estra I Cavalieri affrontano le Fiamme Oro al Chersoni di Prato.
L’incontro, valevole per la terza giornata del Campionato Eccellenza, vedrà affrontarsi due squadre reduci da due sconfitte e desiderose di rilanciare le proprie ambizioni.
I Cavalieri, dopo una settimana di lavoro intenso agli ordini di Coach Pratichetti, sono pronti a riprendere il cammino iniziato con la vittoria contro il Petrarca Padova con l’obiettivo di ritrovare le forze tra le mura amiche del Chersoni, vero fortino tuttunero.
In attesa dell’ultimo colpo di mercato, in arrivo domani mattina e che non potrà essere schierato sabato, coach Pratichetti può contare sugli stessi protagonisti delle prime due uscite e ha scelto il XV seguente: Browne, Lunardi, Majstorovic, EnNaour, Falsaperla, Zucconi, Patelli, Bernini, Saccardo, Del Nevo, Nifo, Boscolo, Biancotti, Giovanchelli, Tenga
A disposizione: Traorè, Lupetti, Gerosa, Devodier, Damiani, Cicchinelli, Della Ratta, Tempestini.
A margine della gara, durante l’intervallo del match, I Cavalieri saranno ancora i portavoce dello sport pratese: saranno presenti le ragazze del Tennis Club Prato, uno dei club tennistici più importanti e titolati d’Italia, per tre volte seconde nel massimo campionato italiano, che promuoveranno l’inizio della loro stagione agonistica previsto per domenica mattina alle ore 10.00 presso il Tennis Club Prato.

Qui Fiamme Oro -
Sabato 5 ottobre, con inizio alle 16, le Fiamme torneranno in campo per la terza giornata del campionato di Eccellenza. Dopo due sconfitte consecutive e zero punti in classifica, il XV di Presutti si troverà di fronte un altro scoglio: i Cavalieri Prato. I vicecampioni d’Italia vorranno sicuramente vendicare di fronte al proprio pubblico la sconfitta subita in trasferta a San Donà, mentre l’imperativo per i Cremisi è quello di iniziare a smuovere una classifica che attualmente li vede fanalino di coda del campionato.
“Abbiamo archiviato Rovigo e Mogliano – ha detto coach Pasquale Presutti – Il nostro obiettivo è guardare avanti, partita dopo partita senza lasciarci troppo condizionare da sconfitte più o meno pesanti. Quest’anno non esistono partite facili e la formula a 11 con 2 retrocessioni impone a tutti di non abbassare mai la guardia. In settimana ho insistito molto su disciplina ed errori di gioco che, contro il Mogliano, sono stati determinanti. Tanti piccoli errori che sommati, alla fine portano il risultato che abbiamo visto. Prato è una squadra di livello assoluto, si è rinnovato, ha una mischia molto forte e un ottimo tecnico capace di motivare al massimo i suoi giocatori. Sarà dura ma, come sempre, non ci tireremo indietro”.
Poche le variazioni annunciate nella formazione dal coach delle Fiamme che, in prima linea farà esordire dal primo minuto il pilone Laert Naka, affianco ai confermati Valerio Vicerè (tallonatore al posto di capitan Cerqua ancora a riposo) e Mirko Pettinari. In seconda, Michele Sutto torna a far coppia con Alberto Cazzola. Rientra in posizione di flanker dal primo minuto Damiano Vedrani insieme a Matteo Zitelli. Conferma anche per il numero 8 Mirko Amenta e per i due mediani Nicola Benetti e Carlo Canna. Giuseppe Sapuppo torna titolare nella coppia di centri con Daniele Forcucci, che vestirà anche i gradi di capitano, mentre tutto resta invariato per le ali che saranno ancora Andrea Bacchetti e Pietro Valcastelli. Maglia numero 15 per Michele Sepe, ex di turno dopo l’anno passato con la maglia dei Tuttineri toscani: “L’unico rammarico che ho dopo l’esperienza di Prato – ha detto l’estremo cremisi – è quello della finale scudetto persa. Per il resto ho solo ricordi positivi: è stato un anno difficile, a causa dei fatti noti a tutti, ma intenso ed esaltante fino alla fine. Sabato sarà una partita dura, ma qui alle Fiamme ho portato con me quella voglia di vincere che avevo anche a Prato”.
Fischio d’inizio al “Chersoni” di Prato previsto per le 16,00, a darlo sarà l’arbitro internazionale Carlo Damasco (Napoli) che dirigerà l’incontro con i due giudici di linea toscani Castagnoli (Livorno) e Masetti (Arezzo). Quarto uomo sarà il perugino Iavarone.
La probabile Formazione: Sepe, Valcastelli, Sapuppo, Forcucci, Valcastelli, Canna, Benetti, Amenta, Zitelli, Vedrani, Sutto, Cazzola, Pettinari, Vicerè, Naka
A disposizione: Gentili, Moscarda, Duca, Perrone, Balsemin, Marinaro, Massaro, Gasparini