Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Eccellenza ai raggi X: San Donà

logo_sandona_grande

Neopromossi un anno fa, attesi ad una non facile riconferma sugli stessi livelli del campionato scorso.

San Donà

La società veneta ha puntato sulla linea della continuità. Un campionato da neopromossa terminato assolutamente in positivo. A San Donà non hanno mai fatto il passo più lungo della gamba, e la stagione 2013/14 non fa certo eccezione. I ragazzi del Piave hanno garantito un rendimento costante, senza sentire eccessivamente il peso della nuova categoria. Considerando un mercato sottotono coach Wright dovrà inventarsi qualcosa per vincere gli scontri diretti in chiave salvezza.

Punto forte

La solidità del gruppo. San Donà è tornata progressivamente nel rugby che conta senza snaturare la sua essenza di squadra legata al territorio.

Punto debole

Manca un leader vero e proprio. Molitika e Lobberts sono due perdite importanti nell’economia del gioco. Due giocatori che da soli aumentavano il tasso tecnico della mischia. Il livello di questa Eccellenza sembra essersi alzato, San Donà si è mossa sul mercato sufficientemente bene. Basterà?

La stella. Jean Marcelin Rorato

Mediano di mischia funambolico, salito alla ribalta dopo una serie di prestazioni positive. Fa dell’atletismo e dei ritmi alti le sue caratteristiche principali. Convocato di recente con la Nazionale Emergenti, anche se giovane può diventare il valore aggiunto dei sandonatesi. In coppia con Taumata, apertura australiana classe 1992 dalle ottime referenze, può fare scintille.

La promessa. Samuel Seno

Centro classe 1994 proveniente dalla squadra dell’Accademia FIR in A1. Veloce e potente, trova un tecnico come Wright che sa valorizzare i giovani.

 

Probabile formazione:

 

Zamparo, Kudin, Zanusso M

 

Sala, Gerini

 

Birchall, Erasmus, Di Maggio

 

Rorato Taumata

 

Damo Seno Flynn Bona

 

Cincotto

 

Voto: 6

 

Valerio Bardi