Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

I voti di Cavalieri – Padova

Cavalieri-Petrarca Padova

Positiva la prova globale dei tuttineri pratesi che al loro esordio stagionale in Eccellenza battono per 22 a 11 Padova.

Ecco nel dettaglio i più e i meno della sfida del Chersoni.

Il più – Browne: L’estremo australiano non avrà il guizzo di Berryman (a Prato erano abituati male) ma ha un piede molto educato, fa cose semplici e quelli difficili che fa le fa apparire comunque semplici, insomma da grandissima tranquillità a tutta la squadra.

Il meno – Staibano: parte dalla panchina e quando entra si fa notare più per il nervosismo, fa subito “conoscenza” con De Gregori che per le sue qualità tecnico-fisiche. Nel finale si becca il giallo a coronare una giornata decisamente no per lui.

 

Estra I Cavalieri:

Browne – Il migliore in campo e non solo per i 17 punti messi a segno al piede, ma anche per la solidità. Voto 7,5

Tempestini – Buona la sua prova, si fa notare per un paio di azioni difensive e per un paio di discese. Alla lunga cala ma raggiunge la sufficienza. Voto 6

Majstorovic – E’ logico attendersi molto da lui che per qualità tecnico-fisiche è il faro dei trequarti pratesi. Difensivamente una roccia, si vede meno del solito in fase offensiva ed è mal posizionato sul calcio di spostamento che porta alla touche che nel finale di tempo da il la alla meta padovana. Voto 6,5

EnNaour – Buon esordio per il trequarti ex Crociati solido ed essenziale, in difesa non si fa mai superare, in attacco si vede in un paio di iniziati interessanti. Voto 6

Souare – Gioie e dolori di gioventù. Nel primo tempo salva una palla difficile talla touche portandola nei propri 22 ma commettendo il marchiano errore di calciarla direttamente fuori. Nella ripresa si fa vedere più intraprendente e poi mette velocità, tecnica e coraggio per andare a prendere al volo un calcio-passaggio di Zucconi. Voto 6

Zucconi – Buona prova per l’apertura anche se manca forse il tempo giusto per far girare i trequarti, ha un discreto piede (tra in un calcio stoppato nel primo tempo e uno “sbananato” nel secondo) e cerca di dare ordine. Voto 6

Patelli – Discreta prestazione del capitano che fa giocare molto i suoi avanti e cerca di dare ritmo all’azione dei tuttineri. Voto 7

Bernini – Non ha perso la “mania” del sottomano e del riciclo ossessivo, ma si conferma un ottimo elemento; averne di n°8 italiani come lui. Voto 7

Dal 78′ Damiani – sv

Saccardo – Con Bernini e Cicchinelli forma un’ottima terza linea. Dirige l’orchestra degli avanti con esperienza e ci mette tanto mestiere e determinazione. Contro il “suo” Padova si conferma pedina imprescindibile. Voto 7

Cicchinelli – Esordio con me. Cosa chiedere di più all’ex Calvisano? In campo si fa notare per le sue indubbie qualità, chissà che proprio in Lombardia non rimpiangano di averlo lasciato partire con troppa frettolosità… Voto 7

Dal 53′ Del Nevo – Buona prestazione anche per Dek, che si conferma giocatore solido e di dinamiso. Peccato solo per il giallo nel finale anche se arrivato a partita chiusa. Voto 6.

Nifo – Solido, dinamico, ottimo portatore di palla. Si fa sentire quando è il momento di tirar fuori grinta e determinazione. Voto 6,5

Dal 80′ Gerosa – sv

Boscolo – Giocatore lineare, difficile notarlo sia in positivo che in negativo. Solido, ottimo saltatore ed eccellente placcatore si conferma anche contro Padova. Voto 6

Biancotti – Bella prova del giovane pilone, gioca 80′ filati e lo fa con grande ardore. Il ragazzo sa da fare ma l’inizio è decisamente buono. Voto 6,5

Giovanchelli – Ci si attende molto dal Giova e lui risponde con una prova molto positiva. Nel credo di Pratichetti le fasi statiche come touche e mischia sono fondamentali e Giovanchelli è il fulcro del gioco dei Cavalieri. C’è da rivedere qualcosa in rimessa laterale.Voto 6,5

Dal 75′ Lupetti – sv

De GregoriIl suo ruolo sarà fondamentale in questa stagione, e lui inizia con 70′ di grande qualità. Voto 6,5

Dal 70′Tenga – 10′ di qualità al servizio della squadra. Voto 6

Carlo Pratichetti – I Cavalieri del suo nuovo corso, confermano solidità di mischia e qualità dei trequarti. Il plus di questa squadra è una terza linea che ha tutto per essere una delle migliori del campionato. Di Pratichetti è piaciuto da subito il suo modo di porsi con la squadra e con l’ambiente: sempre positivo, mai una polemica, mai un pensiero agli assenti, ma solo a chi scende in campo. Davvero un personaggio che farà bene all’ambiente dei Cavalieri. Voto 7,5

 

Petrarca Padova: Jordaan 6 (78′ Cerioni, sv), Innocenti 6, Bellini 6,5 (75′ Chillon, sv), Bettin 6,5, Morsellino 5,5, Menniti-Ippolito 5, Francescato 6, Targa 6,5, Conforti 5,5 (64′ Mainardi, 6), Sarto 5,5 (64′ Nostran, 6), Tveraga 6,5, Giusti 6, Leso 6 (53′ Staibano, 4,5), Mercanti 5,5, Furia 6 (50′ Novak 5,5). All. Moretti 5,5

Arb. Tomò (Roma) 6

g.d.l. Colantonio (Roma) Righini (Firenze); quarto uomo: Romani (Roma) 5,5