Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Mogliano cade a Newport

Newport - Mogliano3

In una serata fredda e ventosa, ma senza la pioggia ed il campo pesantissimo dello scorso anno, Mogliano viene battuta anche in questa occasione dal Newport Gwent Dragons che non molla l’accelleratore se non in pochissime occasioni durante tutti gli 80 minuti della partita. Buono l’atteggiamento della squadra ma al di là di questo, oggettive le difficoltà a sostenere un ritmo e delle difficoltà diverse rispetto a quelle che si è abituati ad incontrare nel Campionato di Eccellenza. Non vi erano molti dubbi ma in campo anche quei pochi sono stati spazzati via definitivamente, Newport vuole a tutti i costi la qualificazione al turno successivo e per raggiungerla era d’obbilgo marcare il maggior numero senza regalare nulla agli ospiti ne sulla formazione schierata ne sull’intensità del gioco. Onore al Mogliano anche da parte del numeroso pubblico presente (4200 circa gli spettatori annunciati) per l’impegno profuso da tutti i ragazzi scesi in campo, purtroppo non sufficiente a limitare il passivo finale. Come detto e com’era ampiamente prevedibile, Newport ha imposto fin dall’inizio un ritmo molto alto mantenuto durante tutta la gara, grande fisicità negli impatti e tante “gambe” da parte dei propri trequarti. Ha marcato 4 mete gia nella prima frazione di gioco, alcune di queste potevano essere evitate mentre altre sono state frutto delle grandi accelerazioni dei padroni di casa che quando hanno vinto le situazioni di uno contro uno non hanno dato scampo al 15 di Mazzariol. Un risultato nel primo parziale di 31 a 3, relativamente contenuto da Mogliano grazie alla voglia di esprimere il proprio gioco che ha tolto in molti frangenti il possesso all’avversario e anche alla difesa comunque molto spesso efficace. Ci ha pensato Niccolò Fadalti a scrivere i primi tre punti sul tabellone dei biancoblù calciando tra i pali, dopo un precedente errore, una delle molte punizioni alle quali sono stati inaspettatamente costretti i padroni di casa per frenare le giocate di Mogliano. Cosa che li ha portati a subire nel corso della gara ben due cartellini gialli. Nonostante un vento fastidioso Newport ha potuto contare su un precisissimo Chris Burton (7/8 al termine) che ha anche sbloccato il punteggio della partita realizzando il primo penalty. Mogliano da parte sua è arrivato almeno in due occasioni vicino alla meta avversaria ma poi ha vanificato tutto con un un avanti e con dei falli sui punti d’incontro causati dalla grande pressione del Newport. Nel secondo tempo Mogliano per quasi 20 minuti difende strenuamente gli insistenti attacchi del Newport tentando spesso le ripartenze che gli sono proprie da dentro i 22, non permettendo a Faletau e compagni di incrementare il punteggio ma per contro non riuscendo ad essere mai veramente pericoloso. Poi purtroppo dopo aver salvato delle mete che sembravano già fatte, deve capitolare ancora in tre occasioni. A dieci minuti dal termine i suoi sforzi vengono finalmente premiati, riesce finalmente a segnare la meta della bandiera con Tommaso Boni che conclude una lunga e pregevole azione di attacco corale. La partita termina con Mogliano ancora in avanti e vicinissimo alla seconda marcatura ma la palla finisce in touche e l’arbitro decreta la fine. Con un passivo di 50 a 8 la sconfitta è ineccepibile ma la prestazione della squadra non deve lasciare i tifosi con l’amaro in bocca, la differenza di livello purtroppo è evidente ma sia la mischia chiusa che la touche, dopo un inizio incerto hanno dato buonissime risposte e anche il reparto arretrato per lunghi tratti non ha sfigurato. Tirando le somme nonostante il risultato non sarebbe stata una trasferta negativa se non fosse per il grande dispiacere causato dall’infortunio al ginocchio capitato nell’ultima lunghissima azione della partita allo sfortunatissimo Alberto Zorzi, il danno subito non sembra banale ma le valutazioni definitive andranno fatte dopo il suo rientro a casa.

Newport, Stadio Rodney Parade
NEWPORT DRAGONS VS MARCHIOL MOGLIANO 50 – 8 (31 – 3)
Marcatori: pt.: 3′ Burton c.p. (3-0), 7′ meta Wardle tr. Burton (10- 0), 19′ meta Tetaz tr. Burton (17 – 0), 22′ meta Evans tr. Burton (24 – 0), 28′ Fadalti c.p. ( 31-3), 31′ meta Harries tr Burton (31 – 0), st.: 59′ Meta Harries tr. Burton (38 – 0), 64′ meta Ieuan Jones (43 – 3), 71′ meta Boni (43 – 8), 74′ meta Hughes tr. Burton (50 – 8)
NEWPORT DRAGONS: Hallam Amos, Will Harries, Adam Hughes, Ross Wardle, Tom Prydie, Kristopher Burton, Jonathan Evans, Toby Faletau, Nic Cudd, Ieuan Jones, Robert Sidoli, Matthew Screech, Nahuel Chaparro, Sam Parry, Owen Evans
a disp.: Elliot Dee, Phil Price, Dan Way, Netani Talei, Adam Jones, Wayne Evans, Jason Tovey, Lewis Robling
MARCHIOL MOGLIANO: Fadalti, Zorzi, Benvenuti, Boni, Guarducci, Padovani, Endrizzi, Halvorsen, Ceccaro Andrea (Cap.), Swanepoel, Bocchi, Maso, Ravalle, Ceglie, Gega, Costa-Repetto
a disp.: Gianesini, Ferrari, Ravalle, Lazzaroni, Trotta, Giabardo, Cornwell , Ceccato Enrico
All.: Mazzariol, Properzi
arb.: David Wilkinson (IRE)
g.d.l.: Michael Black (Ire), Dave O’Flynn (Ire)
Calciatori:Fadalti (1/3), Burton (7/8)
Note: giornata fredda e ventosa ma terreno in ottime condizioni

 

Newport - Mogliano3 Newport - Mogliano Newport - Mogliano2