Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Mugello piega Chianciano

rugby mugello

La seconda uscita stagionale regala un’altra gioia al Rugby Mugello, che grazie alla tenacia ed alla forza di volontà, quasi un marchio di fabbrica, riesce ad aver ragione del Vikings Chianciano, sempre presente ma pericoloso solo nel finale. I primi venti minuti del match sembrano presagire una domenica in discesa per i mugellani, che danno mostra di quelle che sono le loro potenzialità quando giocano a mente libera: in particolar modo rispetto alla partita di Siena si denota una maggior sicurezza nella trasmissione del pallone, che permette di mettere maggiormente in luce le qualità di Baracchi e Nencioli (da evidenziare in particolar modo la prestazione dell’estremo di casa, preciso nelle coperture e nei placcaggi e sempre efficace in fase di attacco). Il Rugby Mugello però , vuoi per la difesa avversaria, vuoi per errori nella gestione del possesso, non riesce a far seguire a questa iniziale predominanza una marcatura, dovendosi accontentare di una punizione realizzata al 20′ da De Nicolò. Il vantaggio fa calare la concentrazione al Mugello, con gli ospiti che di conseguenza riescono a trovare maggiori spazi: su un errore di copertura sulla chiusa di una mischia è solo una spettacolare francesina di Sini che salva i padroni di casa da una meta sicura. Seguono varie fasi difensive piuttosto confuse sulla linea di meta, con il Chianciano che però non riesce a sfondare. Il fischio d’inizio del secondo tempo vede entrare in campo Pikula A. per Demetri nel ruolo di tallonatore.I padroni di casa si ripropongono finalmente nella metà avversaria, ed a seguito di varie percussioni s’involano in meta con Bartoloni quasi allo scadere: la conversione di De Nicolò porta a +10 il vantaggio sul Chianciano giusto prima della pausa La seconda frazione di gioco evidenzia grosse problematiche in fase di sostegno e di touche per mugellani, e soprattutto l’incapacità di far valere il proprio gioco in quest’ultimo ambito sembra spaesare i cinghiali, dopo che domenica scorsa era stata proprio la touche a rivelarsi la chiave di volta della partita. La fatica comincia a palesarsi tra le fila del Mugello, e Orsecci corre ai ripari: entrano Trifo per Nencioli, e poi in rapida successione Pikula D. per Carcia, Corti per Belli L.A., Innocenti per Gecko ed infine Biggeri per Mercatali e Rosellini per Belli A. Nonostante i cambi e la panchina lunga nell’ultimo spicchio di partita sembra proprio la fatica il maggiore ostacolo per i cinghiali, che dopo aver portato il passivo avversario a -15 non riescono più a riproporsi in attacco, ma anzi subiscono una meta a seguito di un errato riposizionamento difensivo in seguito ad un fallo. Gli ultimi minuti della partita sono di pura sofferenza, con il Chianciano che invece annusa l’impresa, ma la difesa mugellana ancora una volta si dimostra ferrea, ed il punteggio rimane invariato: 15-5 e Mugello secondo in classifica a -2 dal Cortona, ora una settimana di pausa e poi il derby in trasferta con l’Empoli, che ci saprà dire se le ambizioni di alta classifica del Mugello sono fondate o meno.

La formazione:

1 Belli L.A. (25′st Corti)

2 Demetri (1′st Pikula A.)

3 Giuliattini

4 Bartoloni (20′st Innocenti)

5 Carcia (15′st Pikula D.)

6 Carpini

7 Signorini

8 Di Domenico

20 Mercatali (Biggeri 30′st)

10 De Nicolò

11 Belli (Rosellini 35′st)

12 Sini

13 Mattera

14 Nencioli (5′st Trifu)

15 Baracchi

A DISPOSIZONE

16 Corti

17 Innocenti

18 Pikula A.

19 Pikula D.

21 Biggeri

22 Rosellini

24 Trifu

 

Ufficio Stampa Mugello Rugby