Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Serie C1 – I Lions Amaranto e la legge del sei

lions amaranto serie C

Sei come il numero di vittorie consecutive. Sei come i punti di vantaggio in classifica sulla quarta. E attenzione: nei play-off promozione entreranno le prime tre… I Lions Amaranto Livorno, nella partita verità, confermano il proprio brillante periodo di forma e sul campo del Firenze’31 cadetto si impongono 0-13, bissando il successo dell’andata. In graduatoria il margine sui gigliati ammonta a 6 punti, ma, in realtà, in virtù degli scontri diretti favorevoli, i punti in più sono da considerare ’6 e mezzo’. Per i ragazzi di Conflitto e Gragnani il blitz compiuto sulle sponde dell’Arno pesa mille tonnellate nell’economia del campionato. Un passo in avanti significativo verso la meta play-off. Il Firenze’31 cadetto figura con una partita in meno (ha già osservato il suo turno di riposo in questo girone di ritorno), ma, oggettivamente, il quadro per i labronici (che ora saranno fermi per 3 settimane) è invidiabile. Dopo le difficoltà incontrate nella prima parte della stagione (3 sconfitte nelle prime 4 gare del torneo), la squadra amaranto ha aumentato di colpo i giri del proprio motore, andando a toccare alti picchi di rendimento. Ecco la situazione in classifica dopo 2 giornate del girone di ritorno della C1 toscana: Cus Siena 44 p.; Florentia* 37; Lions Amaranto Livorno 32; Firenze’31 cadetto** 26; Amatori Prato** 17; Elba 16; Sesto Fiorentino*** 10; Valdisieve**** 2; Lucca**** -1. *Florentia figura con 2 partite in meno; **Firenze’31 cadetto e Amatori Prato 1 partita in meno; ***Sesto 8 punti di penalizzazione; **** Valdisieve e Lucca 1 partita in meno e 8 punti di penalizzazione. A Firenze, su un terreno fangoso e dalle dimensioni ridotte, i Lions sono parsi quadrati, volitivi e lucidi in ogni fase. L’ottimo lavoro della mischia (si vede anche la mano del tecnico Gragnani, che cura in particolare il pacchetto…) ha permesso di tenere a lungo il comando delle operazioni. Gli ospiti, che nel primo tempo hanno giocato a favore di vento (un vento forte e imprevedibile) sbloccano il punteggio al 14′ con l’estremo Tamberi, abile, dopo una bella iniziativa dei trequarti, a rubare il pallone agli antagonisti ed a siglare la meta sotto i pali. Agevole il compito dell’ala Bitossi, che trasforma: 0-7. Lo stesso Bitossi arrotonda, con un piazzato, alla mezz’ora. All’intervallo Lions meritatamente in vantaggio 0-10. Nella ripresa, cala leggermente la potenza del vento. Il Firenze’31 cadetto, quando attacca, trova davanti un muro invalicabile. Perfetta l’organizzazione della difesa labronica. Gli amaranto mettono al sicuro il successo al 16′ con un nuovo penalty, siglato dall’ala Vittorio Valente. Finisce 0-13. I play-off sono realmente più vicini. Non è arrivato il momento di abbassare la guardia, ma, ad essere realisti, dopo il filotto di 6 affermazioni di fila, il quadro è ora decisamente roseo. L’assalto alla serie B, sfiorata l’anno scorso, continua… Lo schieramento vittorioso a Firenze: Tamberi; Valente V., Mazzotta, Novi, Bitossi (34′ st Lezza); Pacini (21′ st Giugni, 31′ st Doja), Siviero; Scardino, Biagi, Montagnani; Sarno, Bertini; Ciapparelli, Ibraliu, Giugni (5′ st Doja). In panchina: Umpetti, Masciullo, Rossi, Del Re. 

 

Fabio Giorgi