Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Test Match finale: Italia – Argentina 14-19

Gori in azione contro l'Argentina

Tanto cuore e poco altro. L’Italia perde all’Olimpico contro l’Argentina e chiude il ciclo di test match novembrini con un bilancio negativo. Non basta la stentata vittoria con Fiji a far sorridere i tifosi e pensiamo neppure Brunel. Gioco da rivedere in vista del Six Nations. Da rivedere i giovani Allan e Campagnaro. Entrambi a segno ma non positivi fino in fondo.
Gara non trascendentale e Pumas come sempre maestri a portare la gara sui binari a loro più consoni. Non c’è il pubblico delle grandi occasioni a Roma. Non è una gara di Six Nations e piove sulla capitale: due deterrenti forti per il pubblico meno appassionato.
1° tempo – Subito una mischia in cui l’Italia si disimpegna bene. Rischiano gli azzurri sulla corsa Pumas ed al 2′ è Imhoff a partire forte e bravo McLean a bloccarlo. Italia che sulla seconda mischia della sfida trova il fallo argentino e Allan può andare per i pali e portare avanti l’Italia. Azzurri che soffrono. Argentina che gioca una touche lunga al 7′ e che trova i ventidue. Pressione Pumas ma l’Italia difende bene. Castrogiovanni placca Sanchez. Recupera l’ovale la squadra azzurra e libera. Ancora mischia all’undicesimosui cui sviluppi l’Italia perde l’ovale. Argentina che rimomincia dalla propria metà campo ma che alla fine commette tenuto con Carizza. Allan non centra i pali. Sbaglia il calcio McLean ma commettono velo successivamente i Pumas. Allan in touche. Sugli sviluppi Parisse placcato da Sanchez e baruffa. Ancora calcio per Allan questa volta va (6-0). Italia bene in touche. Al 20′ buco argentino nella difesa italiana e meta di Imhoff nonostante il tentativo di Gori.
Furente reazione azzurra con Parisse e poi Gualdenhuys a cercare il varco. Calcio per gli azzurri ed Allan ci riporta avanti. Piove copiosamente sull’Olimpico. Touche azzurra in difesa, libera corto McLean. Due touche ben contestate dai Pumas. Stupidaggine di Campagnaro che recupera in profondità ed invece di calciare cerca la ripartenza isolandosi e commettendo tenuto. Calcio regalato a Sanchez che porta i suoi sopra. Argentina che però commette nuovamente fallo e Allan che va corto al piede. Gara ricca di errori. Mischia azzurra stappata al 39′. A tempo scaduto ancora tentativo di Allan su mischia girata.  Ancora corto. Non un gra primo tempo.
2° tempo – gran placcaggio di Venditti a fermare il primo attacco Pumas. Buona Italia che recupera un gran pallone al 46′ con un’ottima contro ruck. Italia nei ventidue Pumas. TMO per Pollock su placcaggio pericoloso di Macome su Gori. Niente giallo ma calcio per Allan. A lato. Italia che fa tanto gioco ma che non trova varchi. Se anche il piede di Allan tradisce si fa dura. Touche persa dagli azzurri. Sugli sviluppi off side azzurro e calcio Pumas. Sanchez non sbaglia. Italia che reagisce ed al 56′ trova il calcetto di Gori che Iannone segue mettendo pressione alla difesa argentina. Sulla partenza di Parisse fallo Argentina e TMO senza esito. Mischia azzurra nei ventidue Pumas. Mischia vinta e punizione per l’Italia. Touche Italia. Non saltano gli argentini ma fanno fallo sulla maul. Allan ingabbiato si torna sul vantaggio azzurro. Giallo ad Ayerza sulla maul azzurra. Ancora touche. Calcio passaggio di Allan ma senza controllo di Campagnaro. Pollock da meta: molto dubbia. Calcio per Sanchez dalla metà campo corto. Dentro Orquera, Aguero e Cittadini. Fuori Castrogiovanni, Rizzo e Allan. Dentro Cubelli per Landajo. Mischia ed ovale tallonato con le mani al 67′ calcio Sanchez. Pumas avanti 14-16. Errore di Orquera in difesa ed Italia sotto pressione al 72′. Al 73′ Sanchez al drop (14-19). Al 77′ pressione azzurra con Pumas che recuperano ed allontanano. Italia che spinge fino in fondo. Canale esce in barella per un problema al ginocchio destro. I Pumas sbancano l’Olimpico.

ITALIA – ARGENTINA 14-19 (ht. 9-10; 23 novembre, Stadio Olimpico, Roma)
Italia: 15 McLean; 14 Venditti, 13 Campagnaro, 12 Canale, 11 Iannone; 10 Allan, 9 Gori; 8 Parisse (cap), 7 Barbieri, 6 Zanni; 5 Bernabò, 4 Gueldenhuys, 3 Castrogiovanni, 2 Ghiraldini, 1 Rizzo.  A disposizione: 16 Giazzon, 17 Aguero, 18 Cittadini, 19 Bortolami, 20 Furno, 21 Botes, 22 Orquera, 23 Benvenutio. All. Brunel
Argentina: 15 Tuculet; 14 Amorosino, 13 Agulla, 12 Ascarate, 11 Imhoff; 10 Sanchez, 9 Landajo, 8 Macome, 7 Farias Cabello, 6 Leguizamon (capt), 5 Galarza, 4 Carizza, 3 Bustos, 2 Guinazu, 1 Ayerza. A disposizione: 16 Iglesias-Valdez, 17 Lobo, 18 Diaz, 19 Lavanini, 20 Matera, 21 Cubelli, 22 Rojas, 23 Cordero. All. Hourcade
Arbitro: Chris Pollock (Nuova Zelanda);  g.d.l. Clancy (Irlanda), Doyle (Inghilterra); TMO: Simmonds (Galles)
Marcatori: 5′ Allan cp (3-0); 18′ Allan cp (6-0); 21′ Imhoff mt; Sanchez tr (6-7); 24′ Allan cp (9-7); 33′ Sanchez cp (9-10); 54′ Sanchez cp (9-13); 61′ Campagnaro mt (14-13); 67′ Sanchez cp (14-16); 73′ Sanchez dr (14-19);
Ammoniti: 60′ Ayerza
Man of the Match: Gueldenhuys