Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

Tirreno beffato a Piacenza

Logo Tirreno
L’Union Tirreno non riesce a vincere la seconda partita e torna a casa e torna a casa, dalla trasferta di Piacenza con il rammarico di non aver saputo difendere il vantaggio ottenuto nel primo tempo. Il punto di bonus difensivo non basta per consolare la squadra allenata da Massimo Bezzini. Anche perchè, a decidere la partita, è una meta a dieci minuti dalla fine, quando il Piacenza sfrutta la netta inferiorità numerica dei tirrenici per la doppia espulsione quasi contemporanea di Husson e Ghini, per ribaltare il risultato fino a quel momento in mano all’Union.
Ai giocatori tirrenici non resta che rimproverarsi la mancanza di concretezza in alcune frazioni di gara e, ancora una volta, i troppi errori dalla piazzola, unici nei in una buona partita. La mischia, infatti, si è comportata bene nel confronto con il pacchetto avversario, così come nel gioco alla mano, i giocatori di Bezzini, hanno costruito azioni ordinate e ben orchestrate. Questo nonostante la partita fosse iniziata male, con un calcio piazzato sbagliato nei primi minuti e la meta, dagli sviluppi di una touche, messa messa a segno dal Piacenza al 14′. L’Union non si è fatta intimorire e ha reagito con grinta, tanto da chiudere il primo tempo in vantaggio grazie a due calci piazzati di Husson e una meta di Ferretti al 21′, quando Rosignoli riparte da un punto di incontro, si libera di due avversari apre a Husson che a sua volta libera Ferretti.
Il secondo tempo è stato meno brillante dei primi quaranta minuti e si è visto poco di interessante. Le squadre si equivalgono e muovono lo score solo con i calci, ma alla fine risultano decisive le due ammonizioni, che hanno costretto l’Union , in netta inferiorità numerica, a difendere in affanno e, alla fine, a subire la meta della sconfitta segnata dai padroni di casa al 32′ del secondo tempo.
Tiziano Rugi