Benvenuti sul nuovo www.toscanarugby.it

URPS pronta alla sfida Valsugana con incognita meteo

Urps

A due giorni dalla ripresa del campionato è Luis Otano, coach della squadra seniores, a parlare. In vista della prima giornata di ritorno del campionato di serie A girone 2 il tecnico italoargentino sta preparando il match con Valsugana, attuale capolista del campionato.

Veniamo da un mese difficile. I ragazzi si sono allenati bene, sempre disponibili e molto motivati. Abbiamo giocato contro la nostra serie C, under 20 e Firenze rugby 1931, ma nonostante l’attitudine dei nostri atleti si è trattato di partite scandite da un ritmo diverso rispetto all’intensità del campionato. La pausa prolungata non ci ha aiutato.”

Sul fronte infortunati si registrano le non perfette condizioni di Luca Randelli, colpito alla spalla durante l’amichevole di Firenze. La rosa è quasi al completo, i convocati verranno annunciati dopo l’allenamento di venerdì.

“In accordo con lo staff abbiamo valutato la possibilità di schierare il giovane Leonardo Mantelli a numero 10, reduce dagli impegni con la nazionale under 18 e in grado di misurarsi a questo livello. La squadra under 20, in difficoltà dal punto di vista numerico, al momento ha più bisogno di lui. Non escludo un suo inserimento nelle prossime giornate.”

Possibile un intervento sul mercato da parte della Società, già ventilato e non ancora concretizzato:

Il consiglio di URPS ha proposto un paio di nomi per rinforzare la squadra. Sono due atleti del pacchetto di mischia che conosco e potrebbero fare molto comodo, un numero 8 ed un pilone con esperienze in campionati di categoria superiore. Ricordo infatti che il nostro pilone Marco Micheletti mancherà a lungo per motivi di lavoro e in ottica salvezza dobbiamo essere consistenti. A breve avremo aggiornamenti.

Sulla partita con Valsugana Padova Otano non si nasconde:

“Dobbiamo fare punti pesanti. Il campo (si gioca al “Chersoni” di Iolo-Prato, al momento in condizioni disastrate) sarà un’incognita a causa del meteo poco favorevole, ma il nostro stile di gioco deve rimanere lo stesso. Velocità e palla lontana da situazioni statiche, anche perchè Valsugana ha una mischia molto pesante. All’andata abbiamo perso malamente, ma so che da settembre siamo cambiati e abbiamo possibilità concrete di fare punti per la classifica.”

 

V.B.